Homepage

 

Chiamare accessorio una borsa, per una donna, è alquanto bizzarro.

Nata come innovazione di modello, la mia versione di handbag rivoluziona la forma dei manici e punta su materiali alternativi come il plexiglass, l’alluminio, l’ottone. La collezione è realizzata in pelle e tessuti d’arredo fuori produzione.

Creata come elemento unico ed artigianale può essere prodotta anche industrialmente.

 

Tessuti

Cresciuta in un negozio di tessuti per l’arredamento, formata, sedotta e affascinata dai colori, dai materiali, dagli abbinamenti, dalla proposta ciclica di stile e dal design di ditte e collezioni provenienti da tutta Europa, dispongo di una serie limitata di tessuti fuori produzione. Vorrei proporre una rivisitazione della borsa, un oggetto spesso monotono talvolta anonimo e sempre “in serie” e puntare sulla personalizzazione di colore, tono e forma.

 Tulipani in velluto a rilievo

Modelli

Ciascun tessuto suggerisce la forma, le dimensioni e l’abbinamento con i manici.

Il prototipo è nato con questo broccato leggermente matelassé abbinato con una pelle blu.

Quadra 

 

Con questo velluto rigato ho immaginato una linea più morbida, più ellittica

Ovale    

 

Chiaro che il rapporto del disegno nei tessuti per l’arredamento ti spinge, per non sacrificare lo schema, ad una borsa sempre di grandi dimensioni, che io preferisco. Velluto in seta interno in seta, abbinata con pelle color nero.

Trapezio 

 

Nata da un tessuto lino e canapa Falconetto Ken Scott, anni 80, per l’estate

Estate   

Chi siamo

 

Mi occupo di comunicazione e design. Ho immaginato e realizzato la beatbag qui presentata in alcune versioni. Il nome nasce dalla frettolosa descrizione del progetto che consiste nell’utilizzare, come manici a spalla, due bacchette rigide, invece che morbide, come le classiche borse mano-spalla.

Contatti

info@thebeatbag.com